www.rieducazioneperineo.it
Anatomia e fisiologia del pavimento pelvico

anatomia pavimento pelvico

Anatomia pavimento pelvico visione laterale


Il pavimento pelvico rappresenta la chiusura inferiore del bacino: è come se fosse un "pavimento" composto da più strati di muscoli e legamenti.

Il pavimento pelvico sostiene la vescica, l'utero e il retto, che si appoggiano sopra come se fosse un'amaca tesa tra sacro e pube.

Questo insieme di muscoli chiamato pavimento pelvico, forma inoltre gli sfinteri anale e uretrale.

 

Anatomia pavimento pelvico, strato superficiale, medio e profondo

 

 

Il pavimento pelvico, come dice la parola stessa, è come se fosse un pavimento su cui si appoggiano gli organi interni. E' un complesso sistema di muscoli fasce e legamenti , disposti su più strati.

Lo strato superficiale ha una forma di 8, è composto dal  muscolo bulbocavernoso, che avvolge uretra e vagina anteriormente, e forma lo sfintere anale esterno posteriormente.

Lo strato intermedio ha una forma triangolare, è disposto anteriormente, tra pube e rami ischiopubici, viene anche chiamato Diaframma urogenitale; è composto dal muscolo trasverso del perineo profondo e muscolo trasverso del perineo superficiale.

Lo sfintere dell'uretra si compone di fasce muscolari che derivano dal muscolo trasverso profondo e formano un anello intorno all'uretra.

Lo strato profondo viene chiamato anche Diaframma pelvico. Il gruppo di questi muscoli si chiama elevatore dell'ano, si estende come un'amaca tra coccige, ischi e pube; è formato da muscolo coccigeo, muscolo iliococcogeo, e muscolo pubococcigeo. Questo insieme di muscoli stabilizza il bacino e partecipa ai meccanismi di statica e mantenimento della stazione eretta, nonchè di tutta la postura.

 

 

 

Pavimento pelvico video 3D

 

http://youtu.be/q0Ax3rLFc6M

 

 

 

Pavimento pelvico parte video 3D

 

 

http://youtu.be/P3BBAMWm2Eo

 

 

 

Anatomia del pavimento pelvico



Il pavimento pelvico è una struttura molto importante per il corpo umano.

 Le sue funzioni sono molteplici:

 

      Statica pelvica 

      Continenza

      Collaborazione attiva nel parto

       Circolazione locale

       Fase motoria dell'orgasmo



Donna nuda che copre il pube con un fiore

 

Segni di disfunzione


 

Spesso una disfunzione del pavimento pelvico comporta problemi piccoli e scarsamente evidenti fino al momento di una gravidanza, dopo il parto o al momento della menopausa, e quindi la donna non cerca aiuto. Invece sarebbe importante cogliere i primi segni, poichè prima si inizia un lavoro di recupero, più facile e sicuro è il risultato. La donna con una buona padronanza del suo perineo prima del parto, avrà molti meno problemi dopo esso. Conoscendo i segni e i sintomi di una disfunzione del pavimento pelvico, è possibile farne diagnosi prima che si instauri una vera e propria patologia, e si può proporre alla donna esercizi e nuove abitudini di vita quotidiana allo scopo di prevenzione e recupero. L'ostetrica e il ginecologo possono favorire una diagnosi precoce anche in collaborazione con l'urologo e il fisioterapista.