www.rieducazioneperineo.it
Incontinenza

 

 

Incontineneza

 

 

L'incontinenza urinaria, è la perdita involontaria di urina, da poche goccie allo svuotamento completo della vescica. Può insorgere frequentemente in menopausa, durante gli ultimi mesi di gestazione o dopo il parto, a causa del forte stress che subisce il perineo.

Esistono due forme di incontinenza: da sforzo e da urgenza.

 

 

Nella incontinenza da sforzo si verificano piccole perdite di urina durante gli sforzi, come tosse, starnuti, sollevamento di pesi etc.

Il perineo, che forma intorno all'uretra uno sfintere, può essere attivato e funzionare come un rubinetto, che si apre e chiude. Quando questo muscolo è debole e ha perso tono, ad esempio dopo il parto o in menopausa, non riesce ad espletare più la sua funzione, e quando ci sono degli aumenti di pressione addominale, come nella tosse, non riesce a chiudere il rubinetto, e lascia passare l'urina.

 

 Incontinenza da sforzo

 

Nell'incontinenza da urgenza, si ha un bisogno impellente di urinare che, se non immediatamente soddisfatto, può comportare perdite di urina anche importanti.

In questa forma oltre ad una debolezza del perineo è presente una disfunzione della vescica, che può dare forti stimoli ad urinare anche essendo poco piena. In questo caso si parla di vescica iperattiva. In caso di vescica iperattiva bisogna consultare un urologo.

 

Incontinenza da urgenza

 

Queste due forme possono coesistere e la donna può manifestare entrambi i sintomi, dando luogo ad una incontinenza di forma mista.

Purtroppo moltissime donne sempre più giovani soffrono di questo disturbo, che la nostra cultura attribuisce erroneamente alla vulnerabilità del sesso femminile, considerandola una tappa inevitabile dell'invecchiamento.

Ne soffre il 30% delle donne tra 35 e 50 anni e il 50% delle donne oltre i 50 anni; spesso molte di loro non ne parlano al proprio medico per paura o vergogna, trascurando il problema per anni.

 

Perdere involontariamente qualche goccia di urina durante gli sforzi non è normale e il disturbo, se non trattato adeguatamente, può evolvere e peggiorare.

 

L'incontinenza da sforzo si può curare con la rieducazione del perineo: con un ciclo di sedute individuali è possibile imparare a percepire e riattivare il pavimento pelvico.