www.rieducazioneperineo.it
Esercizi pelvici...e non solo

Esercizi pelvici

 

L'anatomia del pavimento pelvico è molto complessa, ma ancora più complesse sono le interazioni e le relazioni con gli altri distretti corporei. Il piano profondo del perineo, chiamato diaframma pelvico, è in relazione con il diaframma respiratorio attraverso il peritoneo. I due diaframmi possono contrarsi e rilassarsi influenzandosi l'un l'altro. Lo stato del diaframma pelvico, influenza tutta la persona. Le sue contratture provocano contrazione in tutto il corpo, il suo rilassamento invia al corpo il messaggio di rilassarsi.

 Punti energetici chacra

Oltre che con il diaframma respiratorio, il perineo è connesso con gli occhi, la bocca, le labbra, la lingua.

Questi sono collegati, come il perineo, al sistema nervoso inconscio, il sistema neurovegetativo. Molti movimenti di queste parti del corpo non sono coscienti, ma strettamente legati alle nostre emozioni. La paura, lo stress, possono contrarre le pupille, serrare la mandibola come i muscoli del perineo.

Gli occhi, la bocca, la gola, il diaframma, il ventre, la pelvi, sono livelli in cui si possono formare dei veri e propri blocchi muscolari, quindi energetici.

Prima di lavorare sul perineo occorre sciogliere eventuali blocchi superiori.

 

 Tratto dal libro “Meridiani Miofasciali” di Thomas W. Myers

Come possiamo osservare nell'illustrazione i meridiani miofasciali, rappresentano una visione olistica dell'intero sistema miofasciale, dell'anatomia funzionale, e descrivono tutte le connessioni corporee tra muscoli  e fascia.

Meridiani miofasciali

 

Il corpo reagisce sempre in modo globale, olistico. Molte discipline corporee, soprattutto orientali possono indirettamente avere un effetto positivo sul pavimento pelvico agendo sui distretti collegati al perineo.

Tra le discipline indicate ci sono: Qi Gong, Thai Chi, Danza del ventre, l'Antiginnastica, Metodo Feldenkrais.

 

Esercizi vocali per il pavimento pelvico


Come sanno bene tutti i cantanti, esiste un diretto collegamento fra il pavimento pelvico e l'emissione vocale. L'elasticità del pavimento pelvico ha l'influenza sulle corde vocali e viceversa. Gli esercizi con l'utilizzo della voce, rafforzano il pavimento pelvico e lo rendono più flessibile. La vibrazione emessa del suono, risveglia il tono e la postura del corpo e le migliora.

 

Il pavimento pelvico e la "aaaa"

All'interno della laringe, le corde vocali decorrono da davanti verso il dietro, toccando la laringe ci ritroviamo vicini al punto d'inserzione delle corde vocali. Mettete a confronto queste due corde con il muscolo pubococcigeo del pavimento pelvico. Quest'ultimo si estende come loro da davanti verso dietro e presenta un aspetto simile, seppur più grande.

Emettete il suono aaaaa ad alta voce e immaginate che il muscolo pubococcigeo e le corde vocali inizino a vibrare. Data la loro disposizione orizzontale, entrambi questi muscoli vengono a creare una dimensione anteroposteriore, che fornisce profondità all'intero corpo. Ripetete questa azione per tutto il tempo che volete.



Il pavimento pelvico e la "U"

I muscoli del pavimento pelvico hanno la forma di un imbuto, che visto da davanti, ricorda una U. Emettete a voce alta il suono uuuuu e visualizzate la U del pavimento pelvico. Se riuscite a sentire che questo suono uuu diviene una voce di sostegno per gli organi del bacino, avete sicuramente risvegliato i muscoli del pavimento pelvico. Esercitatevi per il tempo che ritenete opportuno.


Questi due esercizi sono tratti dal libro "Pelvic Power" di Eric Franklin.





 Esercizio del dondolo per il bacino

Il dondolo a terra è un esercizio che fa ondeggiare il bacino in avanti e indietro. Quando la schiena viene spinta verso terra i muscoli pelvici si contraggono. Quando viene leggermente inarcata verso l'alto i muscoli pelvici si rilassano.

Assumi la posizione distesa supina, con le gambe piegate leggermente divaricate. I piedi sono distanziati, con un'apertura pari alla larghezza del bacino. Le mani son appoggiate sulla pancia. 

 

Esercizio di Kegel